Probiotici per la salute della mente e del cervello

Sei alla ricerca di fermenti probiotici che facciamo bene all'intestino, ma anche alla tua mente?

Oggi vogliamo presentarti una lista delle cinque specie più importanti di batteri che si posso incontrare facilmente come integratori alimentari. Questi probiotici apportano numerosi benefici e sono fondamentali per la salute e l’equilibrio del nostro corpo.
Il mercato è pieno di fermenti e, spesso, troviamo difficoltà a trovare il prodotto adatto a noi che ci dia reali benefici. Normalmente troviamo combinazioni di diversi tipi di probiotici nel mercato.
Ma quali sono i più importanti per il nostro organismo?
Negli ultimi anni gli studiosi hanno identificato e studiato numerose ceppe batteriche benefiche sia per gli umani sia per animali.

I cinque probiotici più importanti

In questo articolo parleremo di cinque specie in particolare: lactobacillus plantarum, lactobacillus acidophilus, lacobacillus brevis, bifidobacterium lactis e bifidobacterium longum.

Tutte queste ceppe fanno bene sia al nostro microbioma intestinale sia al nostro cervello.

Lactobacillus plantarum

Questa specie di batteri appartenente alla famiglia delle Lactobacillaceae, genere Lactobacillus.
Si trova nel kimchi, un alimento tipicamente consumato in Corea del sud, nei crauti e in differenti verdure in salamoia. Perchè è importante e utile? È uno dei pochi batteri capace di sopravvivere nello stomaco durante molto tempo e, inoltre, è in grado di regolare l’infiammazione dell’intestino. Grazie alla sua potente attività anti-patogena, impedisce la proliferazione dei batteri “cattivi” che possono portare a problemi intestinali e malattie. Esercita questo ruolo sia mantenendo l’equilibrio adeguato dei batteri intestinali buoni, sia rafforzando la parete intestinale, conservando la sua funzione di barriera contro potenziali batteri invasori.
Questa ultima funzione è particolarmente importante, in quanto avere una barriera intestinale sana vuol dire avere bassa permeabilità intestinale e quindi, bassa probabilità che entrino batteri, virus e sostanze nocive.
In uno studio realizzato in animali, si è visto che protegge dai sintomi della sclerosi multipla e l’infiammazione, che porta a malattie degenerative.
Infine, questo formidabile batterio è capace di assorbire nutrienti importanti come acidi grassi omega 3, vitamine e antiossidanti, convertendolo in un probiotico essenziale per controllare l’infiammazione e la proliferazione di batteri patogeni.

Lactobacillus acidophilus

Questo batterio appartiene alla famiglia del Lactobacillus ed è uno dei più famosi batteri derivati dai prodotti lattici, incluso lo yogurt. È in grado di produrre acido lattico come maggior prodotto della fermentazione del glucosio. Possiede proprietà benefiche per l’uomo tra cui: abbassare il pH e impedire la proliferazione batterica anomale, produrre sostanze come acidofilina, acidoli batteriocina e lactocidina, sostanze dannose per i batteri patogeni, ed eliminare le tossine prodotte dai batteri proteolitici.
Favorisce il sistema immunitario e mantiene l’equilibrio tra i batteri “buoni” benefici e quelli “cattivi” patogeni.
Nelle donne è in grado di frenare la crescita della Candida albicans, un fungo che provoca fastidiose e frequenti infezioni vaginali.
Ultimamente è diventat famoso in quanto si è scoperto che è capace di mantenere livelli normali di colesterolo nel sangue. Infatti, uno studio condotto su maiali, che hanno il tratto intestinale molto simile agli umani, ha dimostrato che è in grado di diminuire la quantità di colesterolo nel sangue ed aiuta la sua eliminazione nelle feci.

Lactobacillus brevis

Questo batterio, derivato dell’acido lattico, si trova nei prodotti lattici e in alcune verdure quando si decompongono. Lo incontriamo per esempio nei crauti e i cetrioli, i quali devono i loro benefici proprio a questo batterio.
Il Lactobacillus brevis migliora il sistema immunitario aumentando l’immunità cellulare e controllando l’attività delle cellule linfociti T, incaricate di combattere cellule tumorali, infette ed organismi patogeni.
Nelle donne è efficace nel combattere la vaginosi batterica, una comune infezione vaginale e, per questo, si trova in molti medicinali e integratori che si usano per trattarla.
Ultimamente si è scoperto che aumenta i livelli di una importantissima proteina chiamata fattore neurotrofico cerebrale, o BDNF (brain-derived neurotrophic factor), che è aiuta la sopravvivenza dei nostri neuroni, ne stimola la crescita e incoraggia la differenziazione di nuove sinapsi.

Bifidobacterium lactis

Anche lui forma parte dei batteri dell’acido lattico ed è presente in molti yogurt in commercio. Si ottiene dalla fermentazione dei prodotti lattici fermentati e le verdure fermentate. Negli ultimi anni è diventato famoso per la sua capacità nel prevenire le malattie intestinali e rinforzare il sistema immunitario.
È capace, infatti, di eliminare alcuni batteri patogeni che causano la diarrea. Alcuni studiosi hanno dimostrato che stimola il sistema immunitario aumentando la quantità di anticorpi.
Recentemente si è visto che migliora la digestione, inoltre, di macronutrienti, fibre, zuccheri e lattosio nelle persone sane.

Bifidobacterium longum

Come il nostro amico B. lactis,  il Bifidobacterium longum è un batterio presente nel tratto intestinale del genere bidifobacterium che comprende circa 32 specie. È uno dei primi batteri a colonizzare il nostro corpo quando nasciamo.
Possiede numerose proprietà, tra cui la prevenzione contro la diarrea, allergie alimentarie, proliferazione di batteri patogeni e intolleranza al lattosio.
Inoltre, possiede proprietà antiossidanti ed è capace di combattere i radicali liberi.
In un recente studio si è visto che è capace di stimolare una proteina chiamata fattore neurotrofico cerebrale, o BDNF (brain-derived neurotrophic factor), aiuta a ridurre l’ansia e lo stress, come il L. brevis. In altri studi invece si è visto che riduce la proliferazione del tumore al colon, eliminando le cellule cancerogene. La teoria suggerisce che, dal momento che le cellule tumorali vivono bene in un ambiente a pH basico, il B. logum, abbassando il pH, impedisce la loro proliferazione, aiutando a prevenire i tumori colon-rettali.

Consigli

Per concludere, queste sono le principali specie di batteri probiotici, estremamente utili per mantenere in salute il nostro corpo e il nostro cervello. Nel mercato di trovano sotto diversi nomi commerciali.

Cerca di assumere ogni giorno almeno due specie di probiotici differenti e, soprattutto, arricchisci la tua dieta con cibi fermentati, e noterai la differenza. La tua pancia starà molto meglio, ti sentirai più calmo, in salute e riuscirai a gestire i momenti di stress più difficili.

Provate e scrive nei commenti come vi siete trovati.

Con affetto,

BIbliografia

Maxwell, C.; Nelson, C. R.; Gilliland, S. E. (1985-02-01). "Assimilation of cholesterol by Lactobacillus acidophilus". Applied and Environmental Microbiology. 49 (2): 377–381
"The skin microbiome", Segre et al., Nat Rev Microbiol. 2011 April ; 9(4): 244–253
Lactic Acid Bacteria | Lactobacillus spp.: Lactobacillus acidophilus, P.K. Gopal, Encyclopedia of Dairy Sciences, Second Edition.
Health-Promoting Role of Lactiplantibacillus plantarum Isolated from Fermented Foods, Corsetti et al.,Microorganisms. 2021.
The Science behind the Probiotic Strain Bifidobacterium animalis subsp. lactis BB-12, Dorte Eskesen1 et al,.Microorganisms. 2014

Lascia un commento